Informazioni generiche sull’aloe ❣️

Proprietà dell’aloe vera

Dalle foglie della pianta si estrae con lavoro manuale un succo denso, concentrato, della consistenza di un gel, il cui fitocomplesso contiene numerosissimi principi attivi dalle proprietà immunostimolanti, antinfiammatorie, depurative, nutrienti e remineralizzanti. Le molteplici virtù sembrano essere il frutto di un’azione sinergica di questi composti, che la rendono a tutti gli effetti, “pianta dell’immortalità” e “regina di tutti i rimedi“.
L’aloe ripristina la funzionalità dell’intestino pigro, svolgendo un’azione riequilibrante del pH e della flora batterica, utile nei casi di stitichezza e diarrea.

Per uso interno, grazie ai mucopolisaccaridi ha un’azione protettiva delle mucose, perché, aderendo alle pareti del tratto digerente, queste sostanze formano una sorta di film in grado di difendere i tessuti interni dello stomaco dai succhi gastrici o dagli agenti irritanti, che andrebbero ad alterare il corretto funzionamento del sistema digerente. Per questa ragione il succo di aloe è indicato in caso di gastrite, colite, intestino irritabile, ulcera, e per qualsiasi infiammazione delle mucose.

La proprietà cicatrizzante e riepitelizzante dell’aloe è dovuta invece alla presenza dei polisaccaridi derivati dal mannosio che stimolano l’attività dei macrofagi, potenziano, la sintesi del collagene, aumentano la rigenerazione cellulare, migliorando così la lubrificazione di cartilagini e articolazioni, è risultato avere proprietà immunomodulante, cioè in grado di regolare le risposte immunitarie agli agenti infettivi o sensibilizzanti, come nel caso delle allergie o delle malattie autoimmuni. Questi principi attivi rendono la pianta un ottimo rimedio per incrementare l’attività dei macrofagi contro tossine e tumori.
Questa azione, diretta al sistema immunitario, aiuta a protegge l’organismo da infezioni virali, in caso di malattie da raffreddamento, febbre, bronchite, Herpes, infezioni recidive. L’assunzione del succo d’aloe si è dimostrata molto utile anche nei casi di pazienti sofferenti di H.I.V. e leucemia, per la sua capacità di ristabilire l’equilibrio dei linfociti T e B.
Agli steroidi si attribuisce la proprietà antinfiammatoria, simile a quella esercitata dai farmaci a base steroidea, frequentemente utilizzati nelle malattie reumatologiche, ma priva di tutti gli effetti collaterali tossici delle molecole chimiche in questione. Per questa ragione è di aiuto nei problemi osteoarticolari, come l’artrite, reumatismi e dolori articolari.

USO INTERNO

L’assunzione del succo d’aloe favorisce inoltre la disintossicazione dell’organismo sia dalle tossine esogene, provenienti quindi dall’ambiente, introdotte per via orale o respiratoria, che da quelle endogene, prodotti di scarto del metabolismo, come i cataboliti, aiutando così l’azione depurativa del fegato.

I minerali presenti garantiscono un buon apporto di ossigeno ai tessuti e una migliore irrorazione del sangue. La presenza dell’Acido Folico si è rilevata efficace nella cura delle diverse anemie; mentre il manganese ed il selenio sono responsabili dell’azione antiossidante dell’aloe, in grado cioè di rallentare il processo di invecchiamento cellulare.

Gli antrachinoni sono definiti gli “spazzini del corpo”, perché purificano l’organismo esercitando la loro azione lassativa attraverso lo stimolo sulle contrazioni muscolari del colon (peristalsi). Tuttavia nel corso degli studi sull’aloe è emerso che tale sostanza nel tempo può risultare tossica o causare gravi disturbi gastrici o epatici. Per questa ragione il succo d’aloe viene lavorato rimuovendo l’aloina (la parte più esterna della foglia).

USO ESTERNO

uso principale è quello topico, ovvero il gel di Aloe si spalma sulla cute, ed è noto per le sue proprietà antinfiammatorie, lenitive e stimolanti la rigenerazione cellulare, idratanti, rinfrescanti, cicatrizzanti. Già nel 1959 la Food and Drug Administration degli Stati Uniti l’ha approvata come trattamento da banco per le ustioni di primo e secondo grado. Secondo numerose ricerche infatti è in grado di accorciare i tempi di guarigione di una bruciatura di 9 giorni rispetto ad altri trattamenti convenzionali
Il suo uso è ideale in caso di pelle secca e danneggiata, eritema solare, irritazioni cutanee e ustioni, punture di insetti, prurito, abrasioni e dermatiti, lesioni ulcerative, piaghe.
Infine la sua consistenza gelatinosa lo rende un ottimo veicolante di oli essenziali quando si devono applicare sulle mucose in uso locale come nel caso di gengiviti o candida.

I risciacqui con il succo di Aloe Vera la 100% hanno gli stessi effetti di quelli fatti con i colluttori a base di clorexidina in quanto uccide lo Streptococco mutans responsabile della placca batterica e della candida albicans.

Praticamente tutti noi abbiamo sofferto di ulcerazioni della bocca nel corso della nostra vita, generalmente si formano all’interno della bocca, nella parte posteriore del labbro, e guariscono in una settimana. Diversi studi hanno dimostrato che impacchi con l’Aloe riducono notevolmente l’estensione dell’ulcerazione ed il dolore

aloe vera

Aloe vera: controindicazioni

Contemplando le tante virtù dell’aloe vera, verrebbe da pensare che la natura ci abbia regalato una sorta di pianta miracolosa, ma attenzione anche ai possibili effetti collaterali. Prima di assumere il succo di questa pianta occorre sapere che:

si potrebbero avere effetti irritanti per la mucosa dell’intestino
in caso di assunzione a dosi differenti da quelle bassissime prescritte, anche attacchi di diarrea, dolore addominale, nausea e vomito.

i prodotti in commercio non contengono aloina proprio per evitare questo rischio presente in particolare modo per l’assunzione del succo mentre non è rilevato nell’utilizzo esterno del gel.
l’aloe per uso interno è sconsigliata per lo stesso motivo in caso di gravidanza.
in alcuni casi l’aloe può interferire con l’azione di alcuni farmaci. Può causare problemi nella coagulazione del sangue, se si ingerisce sotto forma di compresse o succo.
Chi già soffre di allergie a tulipani, alla cipolla e all’aglio può essere sensibile anche all’aloe puro e ai prodotti che lo contengono. Consigliamo, dunque, di contattare il proprio medico di fiducia prima di assumere prodotti a base di aloe vera.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...